Lo stress nel cane viaggiatore: come identificarlo


Nei cani i motivi di stress sono analoghi a quelli umani: si stressano quando provano dolore, malessere, disagio, ricevono minacce e quando non credono nelle proprie capacità.

Lo stress è una reazione fisiologica dell'organismo. Quando l'ormone dello stress aumenta, si esprime attraverso manifestazioni fisiche: movimenti o suoni.

Noi elenchiamo alcune delle principali cause di stress durante un viaggio e come potrebbero manifestarsi.


I mezzi di trasporto: lo stress può manifestarsi su qualsiasi tipo di vettura con vari sintomi che possono presentarsi isolati o combinati. Il cane è incapace di calmarsi; ansima (in assenza di alte temperature o vicine attività fisiche); trema; si scuote continuamente all'interno dell'abitacolo pur in assenza di acqua sul mantello; usa continuamente alcuni segnali calmanti (per esempio sbadiglia); rimette durante il viaggio o abbaia insistentemente perché non sopporta lo scorrere veloce dei paesaggi esterni.

In questi casi, occorre socializzare gradualmente l'animale ai veicoli fino ad eliminare tutti i segnali di stress. Dopodiché si può partire.


Gli ambienti affollati: centri commerciali, fiere, mercati o centri cittadini particolarmente frequentati non sono certamente i luoghi preferiti dell'amico quattro zampe. Lo spazio prossemico(1) del cane viene continuamente invaso, causandogli un possibile stato di stress (ciò accade anche agli umani). Il cane reagisce eccessivamente di fronte agli stimoli che lo circondano; ansima fortemente (in assenza di alte temperature o attività fisiche); si scuote per alleviare lo stress dovuto dal caos dell'ambiente o da carezze poco gradite dei passanti; alcune volte i cani sbadigliano continuamente per segnalare che si trovano in situazioni obbligate e spiacevoli; urina più spesso del normale: studi recenti hanno dimostrato che c'è una correlazione tra il livello di stress del cane e la frequenza delle minzioni - la media di normalità va dalle 7 alle 15 volte al giorno. Il nostro consiglio è quello di evitare questi ambienti.


Temperature troppo fredde o troppo calde: quando il cane soffre il freddo tende ad immobilizzarsi (freezing), entra in uno stato di apatia, letargico, comincia a rabbrividire e il suo pelo diventa gonfio e dritto; tali sintomi sono tipici dell’ipotermia.

Quando il cane soffre il caldo tende ad ansimare, la frequenza respiratoria aumenta simultaneamente all'eccessiva salivazione; tali sintomi sono tipici del colpo di calore.

Il nostro consiglio è quello di evitare alcuni ambienti (come le spiagge) in cui il cane è obbligato a stare sotto il sole - l'ombra dell'ombrellone il più delle volte non basta all'amico quattro zampe!



Note:

(1) Prossemica è la disciplina che studia lo spazio personale, sociale e come noi li percepiamo; il termine è stato coniato dall’antropologo americano Edward T. Hall.

Lo spazio che ci separa dagli altri è uno spazio mentale che viene definito spazio prossemico.

0 visualizzazioni0 commenti

Chi siamo

ClydeTherapy Farm

Casalzuigno, 21030, Varese

P. IVA 03766680122

clydetherapy@icloud.com

Policy

Cookie & Privacy

  • Black Facebook Icon
  • Black Instagram Icon
Home