L'educazione: Clyde e il galateo


"Cos’è la buona educazione per i cani?

Noi siamo degli animali sociali o gregari, ciò significa che siamo creati per vivere in un gruppo famiglia, all’interno del quale è necessaria la presenza di un regolamento da seguire.

Le regole sono fondamentali per il nostro benessere, fisico e soprattutto mentale, perché donano certezze aiutandoci ad affrontare il mondo circostante con più sicurezza.

All’interno della sfera familiare c’è il nostro umano, che seguiamo per dipendenza e puro affetto: fedeltà e fiducia sono le basi del galateo canino.

Prima di partire per una qualsiasi avventura fuori casa, il compare bipede deve insegnarci dei segnali indispensabili per una corretta preparazione: Lui o lei sono i responsabili di tutto quello che facciamo, di ciò che ci accade e hanno il dovere di vegliare sulla nostra salute fisico/mentale.

Il richiamo: è indispensabile ascoltare sempre l’invito di tornare al fianco umano. Questo non solo mi appaga correndo incontro ad una valanga di coccole, ma evita eventuali scontri con altri simili, distoglie la mia socializzazione poco gradita da umani o gatti, mi salva da possibili pericoli circostanti come una strada trafficata e mi permette di poter scorrazzare libero senza l’obbligo del guinzaglio, che viene imposto solo in esclusive situazioni.

Il resta: è un segnale vocale che viene sempre preceduto da un gesto: la mia umana pone la sua mano destra davanti al mio grosso tartufo per poi mormorare la fatidica parola; in questo modo avvisa che sta per allontanarsi e mi invita ad aspettarla in quel punto preciso. Questa comunicazione aiuta a non andare in ansia quando resto da solo: so con certezza che lei tornerà, accompagnata da un grande sorriso e pronta ad allietarmi. Posso aspettarla in macchina o in qualche stanza d’albergo, senza essere sopraffatto dal panico – che spesso è causa principale della distruzione di oggetti!

Il resta è utilissimo per viaggiatori solitari come noi: in spiaggia io preferisco restare all’ombra nella collocazione scelta, mentre l'amica bipede adora sguazzare tra le onde del mare. Purtroppo esistono posti in cui non posso entrare – per esempio i supermercati, ma per me non è un problema: aspetto fuori!

Il rispetto: anch'esso ha una fondamentale importanza nell'approccio tra noi e voi, inoltre è utile in situazioni di convivenza con altri soggetti quadrupedi e non.

Principalmente ci si riferisce al corretto approccio verso lo spazio altrui. Quindi se la mia umana sta mangiando, io non la infastidisco: il comportamento che mi permette di ottenere ciò che desidero (il prelibato assaggio del suo cibo) è l'assenza dell'atto stesso. Semplicemente non devo fare nulla: sdraiato al suo fianco, aspetto la mia razione di cibo senza alcun tipo d'invadenza e solo così potrò ottenerlo.

Noi cani siamo sempre pronti ad imparare, a qualsiasi età, aspettiamo solo i vostri insegnamenti!

Ricordatevi di lasciare un piccolo posto all’interno dei nostri zaini dove mettere la cosa più importante, l’educazione."

5 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti